INTEGRAZIONE E SOLIDARIETÀ | giovedì 23 novembre 2017 10:14

INTEGRAZIONE E SOLIDARIETÀ | mercoledì 15 novembre 2017, 10:30

Contro la violenza sulle donne la Valle mira alla prevenzione

Il 25 novembre, Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, è un’occasione ormai consolidata anche in Valle d’Aosta per raggiungere e sensibilizzare il maggior numero possibile di persone sul tema della violenza contro le donne e le problematiche correlate, attraverso iniziative che possano stimolare le persone a interrogarsi al di là delle suggestioni momentanee.

 

Le iniziative organizzate sono il frutto di una sinergia tra i soggetti istituzionali quali l’Assessorato della Sanità, salute e politiche sociali, l’assessorato dell’Istruzione e cultura, il Consiglio Valle, i Comuni di Aosta, Saint-Pierre, Saint-Vincent, Chậtillon e Gressan, la Questura di Aosta, l'Azienda USL della Valle d'Aosta, e le associazioni che hanno partecipato alla progettazione e alla realizzazione delle attività della campagna 2017.

 

 Quest’anno, è stato individuato quale filo conduttore delle iniziative proposte “Il raccontare attraverso le parole”, in particolare, gli stereotipi e il vissuto delle persone che accompagnano e sottendono alla violenza di genere.

 

 L’immagine scelta per la Campagna 2017 evoca la rottura degli stereotipi che portano alla violenza di genere e la successiva ricostruzione che può partire dalle parole di chi riesce a raccontare l’esperienza vissuta e utili per informare e sensibilizzare tutti sul tema, partendo dai giovani che possono diventare veicolo di cambiamento nei rapporti e nelle relazioni tra i sessi.

 

 Di anno in anno, le attività previste per la realizzazione della Campagna contro la violenza di genere sono diventate più capillari e anche quest’anno le iniziative sono molteplici e diffuse su gran parte del territorio regionale coinvolgendo soggetti che esprimono voci diverse.

 

 È proprio il territorio protagonista e destinatario delle iniziative: dal 20 novembre al 10 dicembre 2017, sono previsti spettacoli teatrali, eventi, mostre, incontri conviviali, conferenze e laboratori che porranno l’accento sugli stereotipi e i pregiudizi di cui siamo spesso portatori inconsapevoli.

 

 Le varie iniziative sono rivolte a tutta la popolazione, con particolare attenzione alla fascia di età giovanile, a partire dalla scuola dell’infanzia; insieme alle Scuole sono stati infatti realizzati progetti che affrontano il tema della violenza di genere in chiave positiva, partendo da quello relativo all’affettività, valorizzando le differenze tra uomini e donne, ragazzi e ragazze, bambini e bambine.

 

 I messaggi di sensibilizzazione sul tema saranno veicolati attraverso diverse modalità comunicative: striscioni, incontri per scambi di esperienze tra soggetti attivi nel contrasto alla violenza di genere, conferenze sul tema della violenza in famiglia, riflessioni su brani di libri incentrati sul rapporto tra il maschile e il femminile nonché eventi e mostre sul tema.

 

 Inoltre si evidenzia anche la partecipazione della Diocesi di Aosta, che ha previsto di ricordare, nella giornata di sabato 25 novembre, al termine della celebrazione eucaristica nelle Parrocchie della regione, la giornata mondiale contro la violenza di genere.

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore