ATTUALITÀ POLITICA | giovedì 23 novembre 2017 10:14

ATTUALITÀ POLITICA | lunedì 13 novembre 2017, 19:46

Pacchetto emendamenti senatore Lanièce in difesa lavoratori e delle casse regionali

Il senatore Albert Lanièce ha depositato in Commissione Bilancio, come primo firmatario, un pacchetto di proposte emendative alla Legge di Bilancio 2018, che intendono sottoporre all'attenzione del Governo e del Parlamento una serie di problematiche non ancora risolte che toccano da vicino la realtà valdostana

Il riconoscimento della specificità ai fini previdenziali del Corpo Forestale e di Vigili del Fuoco della Regione Valle d'Aosta e delle Province autonome di Trento e Bolzano, l'inserimento tra i lavori usuranti degli addetti agli impianti a fune, il riconoscimento della particolarità del lavoro del Corpo di sorveglianza del Parco Nazionale del Gran Paradiso per accedere al pensionamento di anzianità secondo le regole del comparto difesa, l'inserimento tra i lavori usuranti dei lavoratori edili, la previsione di una patente di servizio per gli autisti soccorritori, l'esenzione dal pagamento del pedaggio autostradale ai veicoli del Corpo valdostano dei Vigili del Fuoco. Tutti argomenti che fanno parte del pacchetto di emedamenti che il senatore della Valle d'Aosta, Albert Lanièce, ha presentato alla Finanziaria dello Stato.

Un altro argomento che si tenta di risolvere è il riconoscimento, a livello nazionale, della figura dell'autista soccorritore. Altri due emendamenti sono stati presentati di concerto con la Presidenza della Regione Valle d'Aosta. Il primo riguarda il settore dell'agricoltura di montagna che permette di estendere alla zootecnia estensiva montana ulteriori finanziamenti per l'anno 2018.

Il secondo emendamento è finalizzato alla regolazione dei rapporti finanziari e del relativo contenzioso pendente tra la Regione Autonoma Valle d'Aosta e lo Stato; in particolare si stabilisce la restituzione del contributo di 143 milioni di euro da parte del Governo, per l'anno 2017, e la non doverosità, a decorrere dal 2018, dell'analogo contributo. Questo argomento, che rappresenta l'assoluta priorità per la Regione Valle d'Aosta in questa legge di Bilancio 2018, era già stato affrontato durante la discussione della scorsa finanziaria, senza però riuscire a risolverlo in seguito alla caduta del Governo.

red. pol.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore