AMBIENTE | lunedì 23 ottobre 2017 22:47

AMBIENTE | lunedì 02 ottobre 2017, 09:00

Incontri sul territorio per illustrare il Piano Aria

Gli appuntamenti si terranno ad Aosta, il 2 ottobre alle 17.30 presso la Biblioteca regionale, a Courmayeur, l’11 ottobre alle 17.30 presso il centro ricreativo del Municipio e a Verrès, il 17 ottobre alle 17.30 al Salone Murasses

L'Assessore regionale all'Ambinete, Fabrizio Roscio

L’Assessorato delle Attività produttive, energia, politiche del lavoro e ambiente, in un ottica di partecipazione della cittadinanza alle best practice messe in campo dall’Amministrazione regionale, ha ritenuto necessario organizzare una serie di incontri con la popolazione per illustrare il nuovo Piano per il risanamento, il miglioramento e il mantenimento della qualità dell'aria per il periodo 2016/2024.

Coordinati dalla Struttura regionale valutazione ambientale e tutela qualità dell’aria e dall’ARPA Valle d’Aosta e localizzati in aree diverse della Regione per consentire un maggiore coinvolgimento da parte di tutta la popolazione valdostana, questi appuntamenti serviranno a spiegare come viene monitorata la qualità dell’aria, quali sono i parametri controllati, quali le misure previste per migliorarne la qualità e cosa possiamo fare per contribuire alla tutela di un bene comune ed essenziale.

Il Piano, previsto da normative nazionali per ogni territorio regionale, prevede di effettuare un esame della qualità dell’aria ambiente nella nostra regione, mediante il monitoraggio dei vari livelli di inquinanti regolarmente effettuato con il supporto di Arpa Valle d’Aosta e di proporre misure mirate al continuo miglioramento.

La strategia regionale, in accordo con le normative di settore, ha come obiettivo principale la tutela della salute e dell’ambiente. Il piano aria della Valle d’Aosta mira al costante miglioramento dell’aria che respiriamo.

La qualità dell’aria è direttamente influenzata dalle attività e dai comportamenti della popolazione. Com’è noto le principali fonti inquinanti sono legate ai processi di combustione, siano essi connessi agli impianti di riscaldamento, ai mezzi di trasporto o alle attività produttive. Negli anni scorsi sono state messe in atto numerose misure volte a migliorare la qualità complessiva della nostra aria, che hanno dato buoni risultati.

red. cro.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore