Salute in Valle d'Aosta | lunedì 23 ottobre 2017 20:42

Salute in Valle d'Aosta | mercoledì 13 settembre 2017, 11:14

Accordo Vda-Piemonte su percorsi assistenziali in sanità

Più vicine le realtà sanitarie pubbliche di Piemonte e Valle d'Aosta. La Giunta regionale ha infatti approvato un Accordo di programmazione interregionale integrata dei servizi sanitari con la Regione Piemonte per la gestione condivisa di percorsi assistenziali. A tal proposito è stato dato mandato all'Usl VdA di designare i referenti aziendali, qualificati per materia e funzione, da assegnare a ciascuno dei tavoli tecnici interregionali che devono definire, entro il 31 marzo 2018, i protocolli operativi delle Reti cliniche interregionali riferite alle patologie tempo-dipendenti.

L'accordo regola i rapporti tra le due regioni per la gestione condivisa di percorsi assistenziali ospedalieri, per l'organizzazione di reti interregionali di assistenza ospedaliera (in modo da sfruttare le risorse aziendali ed interaziendali presenti, individuando i presidi che permettano la migliore presa in carico dei pazienti sulla base della complessità clinica e della disponibilità di dotazione tecnologica e competenze) e per l'individuazione di comuni strumenti di valutazione e di controllo degli aspetti riguardanti le modalità di erogazione delle prestazioni, con particolare riferimento alla appropriatezza, alla qualità e alla continuità assistenziale, improntate al principio di reciprocità.

Gli ambiti dell'intesa sono: il Sistema di Emergenza-Urgenza ovvero la creazione di percorsi assistenziali ospedalieri condivisi per emergenze cardiologiche (emodinamica e cardiologia interventistica), ictus (neurologia, radiologia interventista, chirurgia vascolare), traumi (traumatologia e ortopedia, radiologia interventista, chirurgia vascolare); l'alta specializzazione con la creazione di percorsi assistenziali ospedalieri condivisi nell'ambito di cardiochirurgia, chirurgia pediatrica, neurochirurgia, chirurgia toracica, chirurgia bariatrica e chirurgia vascolare; i Servizi e la Specialistica ambulatoriale con la creazione di percorsi assistenziali (ospedalieri e/o territoriali) condivisi nell'ambito di medicina nucleare, laboratorio di citogenetica, radiologia interventistica, medicina di montagna, procreazione medicalmente assistita, consulenze e diagnostica in ambito pediatrico, e pneumologia.

ansa-rava

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore