ECONOMIA | lunedì 20 novembre 2017 20:11

ECONOMIA | mercoledì 13 settembre 2017, 11:02

Su mancati stipendi lavoratori servizi anziani, Kcs chiede ai sindacati incontro per trovare soluzioni

Nell'immagine di repertorio, lavoratrici della Kcs assistono a un'assemblea del Consiglio comunale inerente il bando anziani

"Siamo lieti del fatto che i vertici della cooperativa Kcs, che gestisce il servizio di assistenza anziani per il Comune di Aosta, abbia chiesto la ripresa delle trattative. Incontro accordato, ma non ci presenteremo a cuor sereno anzi ribadiremo con forza il rispetto del contratto dei lavoratori". 

Così Barbara Abram, segretaria regionale Cisl Funzione pubblica, conferma l'incontro con i responsabili di Kcs fissato per venerdì 15 settembre presso la sede regionale della Cisl, al quale parteciperanno anche i rappresentanti sindacali di Savt, Cgil e Uil. La vertenza sindacale con i vertici della cooperativa bergamasca, vincitrice dell'apppalto del Comune di Aosta per il servizio di assistenza domiciliare e in micro agli anziani, si protrae dai primi di luglio, dopo che ad alcuni dipendenti erano state erogate per il mese di giugno buste paga a zero euro o sensibilmente ridotte per via di trattenute duramente contestate da lavoratori e sindacati.

"Kcs afferma di voler trovare soluzioni condivise - spiega Abram - ma la nostra azione di lotta, culminata con lo sciopero del 7 agosto scorso proseguirà fino a che ai lavoratori non saranno riconosciuti i diritti contrattuali fondamentali e saranno restituiti i soldi come da busta paga".

 

p.g.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore