ATTUALITÀ | giovedì 21 settembre 2017 17:59

ATTUALITÀ | venerdì 08 settembre 2017, 10:31

La Fabbrica dei Suoni di Venasca si veste a festa

Il 26 maggio 2007 veniva inaugurata ufficialmente La Fabbrica dei Suoni. Questo accadeva grazie a due giovani musicisti, Cristiano Cometto e Mattia Sismonda. La Fabbrica dei Suoni, percorso suggerito e consigliato a partire dai 7 anni, nasce come spazio esperienziale in cui si tocca ciò che si vede: l’intento è avvicinare i visitatori al mondo della musica, per capire come nascano rumori e suoni. La Città di Cumabò (suggerito e consigliato dai 3 ai 7 anni) e L’Atlante dei Suoni (suggerito e consigliato a partire dagli 8 anni) sono due parchi tematici che completano e integrano la funzione propedeutica de La Fabbrica dei Suoni, consentendo, a seconda della fascia d’età, di scoprire e giocare con il mondo sonoro e di conoscere le tradizioni musicali di cinque continenti, dove la musica diviene elemento di unione.  

Da allora sono trascorsi 10 anni di storie, bambini, studenti, insegnanti, classi, scuole, sguardi curiosi e stupiti, momenti esperienziali indimenticabili. Per celebrare il suo decimo compleanno, Venasca (CN), culla de La Fabbrica dei Suoni, domenica 10 settembre 2017 si veste a festa! Lungo il corso della giornata, fino a pomeriggio inoltrato, saranno diversi gli ospiti che animeranno l’evento, nel manifesto allegato troverete tutti i nomi e le date dei vari concerti. Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito. Non mancheranno, inoltre, momenti di degustazione a scandire la festa: dalle ore 12,30 infatti, e fino alle ore 14 in Piazza Martiri, sarà possibile pranzare con prodotti locali a cura della Pro loco di Venasca, al costo di € 10 (prenotazione obbligatoria al 0175.567840), oppure presso la Trattoria La Terrazza, in piazza Martiri al prezzo di 15 € (prenotazione obbligatoria al 0175. 567167). Inoltre, lungo tutta la durata della giornata, in piazza Martiri si potranno gustare gelati di produzione propria a cura della Gelateria Alpina di Venasca e presso il Bar Red Rose (via Marconi 1, di fronte alla scuola) gustose crepes alla Nutella.    

In questi dieci anni La Fabbrica dei Suoni è cresciuta e ha ampliato le proposte di didattica esperienziale ad ambiti naturalistici, elaborate in collaborazione con il Parco Fluviale Gesso e Stura di Cuneo di cui gestisce i servizi didattici. Coordina, inoltre, il Centro didattico AlfaBetulla di Isasca, e gestisce le attività didattiche e le visite guidate del complesso museale di Chiusa Pesio, le attività delle Biblioteche civiche di Limone Piemonte e di Chiusa Pesio, la segreteria dell’Avis di Cuneo. Dal 2014 è partner della Fondazione CRT per il Progetto Diderot, proponendo laboratori didattici interdisciplinari e lezioni-concerto nelle scuole del Piemonte e della Valle d’Aosta.

Nel 2016 ha vinto il bando Musei Aperti elargito dalla Fondazione CRC, con il progetto “PLAY – esplorazioni sonore: memoria, tradizioni, (ri)scoperta” (rivolto a una nuova tipologia di pubblico, quello della Terza Età), e nel 2017 il Bando nazionale Carta E di Unicredit Foundation, con il progetto “disseminAZIONE”, volto a sostenere l’occupazione giovanile. Annualmente le strutture didattiche gestite dalla cooperativa sono visitate da oltre 20.000 persone, in maggioranza studenti di scuole di ogni ordine e grado, provenienti principalmente da Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta e Lombardia. Attraverso i progetti didattici realizzati nelle scuole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia vengono raggiunti annualmente 35.000 studenti.

Fondata da due giovani che coltivavano un sogno, dieci anni dopo La Fabbrica dei Suoni è oggi una realtà consolidata: una cooperativa con 14 soci lavoratori, con un’età media di soci inferiore ai 35 anni, e che complessivamente offre opportunità lavorative a circa 35 persone, prevalentemente giovani. Dedizione, professionalità, passione, sono tre elementi cardine che da sempre hanno mosso chi ha fatto crescere e ha contribuito, quotidianamente, con il proprio lavoro, questa fabbrica speciale, insolita, unica nel suo genere. L’augurio migliore per continuare a crescere, per chi anima oggi La Fabbrica dei Suoni, è racchiuso proprio nella sua mission: che lo stupore, la curiosità e il desiderio di scoprire e imparare in maniera esperienziale non vengano mai meno in questo straordinario percorso di crescita, professionale e umana.

info la fabbrica dei suoni

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore