ECONOMIA | domenica 22 ottobre 2017 00:55

ECONOMIA | domenica 13 agosto 2017, 05:00

Il distillatore Nicola Rosset sbanca The ‪‎International‬ ‎Wine‬ and ‪Spirits‬ ‪‎Competition

Giunta alla 48esima edizione, l'IWSC è ormai una realtà affermata, il cui successo è testimoniato dalle domande di partecipazione provenienti da oltre 90 paesi

Nicola Rosset

Istituita nel 1969, The ‪‎International ‎Wine and ‪Spirits ‪‎Competition (IWSC) di ‎Londra, è stata la prima competizione nel suo genere, pensata allo scopo di promuovere e premiare i ‪‎migliori vini, distillati e liquori del mondo.

Quest’anno il gruppo guidato da Nicola Rosset si arricchisce di tre medaglie, una per ogni brand:

Argento IWSC 2017 per le Distillerie Saint Roch con l’‪Artemisia Génépy Blanc, Génépy unico nel suo genere, ottenuto per auto distillazione.

Argento IWSC 2017 all’Amaro EBO LEBO, che ritorna dopo un piccolo restyling e sbarca sul mercato Americano con il gruppo Bastianich

La riconferma della medaglia di Bronzo IWSC 2017 per il Marchio Levi con il suo Gin Glacialis.

Il GIN Glacialis LEVI è l’unico Gin puro distillato in Valle d’Aosta, ottenuto da una monobotanica: il Ginepro spontaneo raccolto sulle vette valdostane. Pensare di vincere una medaglia con il GIN a Londra, notoriamente “patria del Gin”, è sicuramente un’altissima certificazione di qualità ed internazionalizzazione

Gli Spirits sono sottoposti ad un preciso quanto complicato processo di giudizio. Vengono fatte due degustazioni per prodotto su due bottiglie differenti a distanza di alcuni mesi. I giudici, scelti a rotazione tra i 300 professionisti del settore, assaggiano i prodotti senza vederne le bottiglie e senza sapere la descrizione precisa del contenuto: ricevono il prodotto direttamente nel bicchiere.

Tra una ‪degustazione e l'altra viene fatta l'analisi chimica dei prodotti per assicurarsi che siano stati fatti correttamente e seguendo le norme del ‪‎concorso.

Un processo di giudizio così minuzioso non può che sottolineare la qualità di ‪‎prodotti ‪ ‎unici nel loro genere come, appunto, il Génépy Blanc Artemisia Saint Roch, l’Amaro EBO LEBO OTTOZ e il Gin Glacialis Levi.

red. eco.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore