ISTRUZIONE E FORMAZIONE | martedì 22 agosto 2017 20:53

ISTRUZIONE E FORMAZIONE | sabato 12 agosto 2017, 11:28

Un successo 'A un passo dalla salute', passeggiate guidate dai giovani del Servizio civile

Foto di gruppo in Cittadella per gli organizzatori dell'iniziativa e i 12 ragazzi del Servizio civile

Si è concluso con successo il progetto 'A un passo dalla salute', avviato dal Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Usl VdA, con la collaborazione del Csv e della Cittadella dei giovani. Dodici giovani tra i 16 e i 18 anni, che svolgono il servizio civile all’interno del programma regionale 'Due mesi in positivo', hanno attivato e gestito per due settimane gruppi di cammino nella città di Aosta e negli immediati dintorni, aperti a tutta la popolazione e a persone di tutte le età.

L’obiettivo principale era quello di migliorare gli stili di vita, attraverso passeggiate all’aria aperta della durata di un paio d’ore circa. Altri scopi dell'iniziativa, dare visibilità alle attività di promozione della salute coordinate dai ragazzi e a quelle avviate dalle Associazioni, dalle Cooperative, dai comuni di Aosta e Gignod, partners del progetto, dai cittadini e dai professionisti che hanno partecipato attivamente all’iniziativa, nonché dare avvio alle attività previste nel Piano di Prevenzione Regionale 2016/2020.

I luoghi di partenza delle camminate sono stati alcuni quartieri della città di Aosta: viale Europa, quartiere Dora, quartiere Cogne, oppure zone limitrofe, come la frazione Variney di Gignod. I gruppi di cammino sono stati previsti nelle giornate di martedì (dalle 10 alle 12), mercoledì e giovedì (dalle 16 alle 18), venerdì (dalle 9 alle 10 solo al quartiere Cogne).

Il progetto 'A un passo dalla salute' rientrante nell’azione 'Promossi in salute. Stili di vita sani per star bene con se stessi e con gli altri', ha dunque rappresentato per i giovani volontari un’occasione per contribuire alla realizzazione di attività previste dal Piano di Prevenzione.

"I dodici ragazzi – spiega Rossella Cristaudo, dirigente medico e responsabile dell’Ufficio di coordinamento delle attività di promozione della salute - sono stati formati per ricoprire il ruolo di 'facilitatori', all’interno della comunità, di alcune attività di promozione della salute come momenti di aggregazione, di scambio di competenze e di convivialità intergenerazionale. Ne sono un esempio la promozione dell’attività fisica attraverso i gruppi di cammino e l’educazione ad una sana alimentazione promossa con laboratori di cucina creativa e salutista”.

La riuscita del progetto, che ha mostrato come la comunità possa e voglia promuovere la salute. è stata celebrata venerdì 11 agosto alla Cittadella dei Giovani. Con l’occasione, sono state illustrate le attività di promozione della salute messe in atto dai 12 ragazzi, e sono state realizzate attività all’aria aperta seguite da una merenda con prodotti naturali.

v.p.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore