Confcommercio VdA | martedì 22 agosto 2017 20:46

Confcommercio VdA | sabato 12 agosto 2017, 12:31

Confcommercio precisa

In merito all’articolo pubblicato da Codesto giornale mercoledì 09/08/2017 dal titolo “LA CITTA’ CHE NON CAMBIA – SERRANDE ABBASSATE ANCHE IN PIENO AGOSTO”, chiediamo cortesemente la pubblicazione della presente lettera in quanto i virgolettati attribuiti a Giuseppe Sagaria, Vice presidente Vicario Confcommercio Imprese per l’Italia e Presidente Commercianti Aosta, non rispondono alle affermazione fatte né la posizione da sempre espressa dall’Associazione, ma soprattutto ledono la categoria del Commercio e Turismo.

Prendiamo atto che per necessità di sintesi le affermazioni di Giuseppe Sagaria sono state riportate solo parzialmente e quindi non rispecchiano compiutamente il nostro pensiero per quanto riguarda le problematiche espresse con le quali dobbiamo confrontarci quotidianamente nell’organizzazione degli eventi.

Ci preme poi sottolineare la grande soddisfazione per l’impegno profuso da parte dei commercianti e la loro grande partecipazione alla Serata Rosso Nera. Proprio l’aver mancato di riportate nell’articolo la soddisfazione espressa  da Vice presidente ha totalmente stravolto il messaggio che aveva espresso procurandoci notevoli disagi.

Per questo chiediamo che venga precisato:

- La serata Rosso Nera è un evento a cui aderiscono le attività commerciali della categoria bar/ristoranti malgrado questo molte altre attività, non del settore interessato, hanno personalmente deciso di rimanere aperte non stop per offrire un servizio a tutti i turisti.

- Nella giornata di domenica ci risulta fossero aperte un numero considerevole di attività commerciali nel centro storico; senza dubbio non in Via Torino o in Via Festaz, le quali non hanno caratteristiche di vie predisposte al passaggio dei turisti.

- Ci rammarica notare come nell’articolo non vengano evidenziati gli enormi sforzi fatti dai commercianti negli ultimi anni finalizzati a cambiare il volto alla città e del centro storico, con locali sempre più accoglienti e gradevoli, con un ampio ventaglio di proposte; in questa direzione si inseriscono anche le molteplici iniziative organizzate dalla nostra associazione e dalla Chambre, a supporto delle attività medesime e a beneficio dei turisti, nella stessa direzione vanno anche ad inserirsi le manifestazioni musicali nel centro storico, organizzate in collaborazione l’ADAVA e con il patrocinio del Comune di Aosta.

- Invitiamo gli organi di stampa a verificare settimanalmente se nelle domeniche estive il centro storico risulta così affollato da giustificare l’apertura di molte attività commerciali, visto il costo che comporta solamente il personale durante una giornata festiva (circa 200 euro)  e il sacrificio dei titolari medesimi, ai quali fa sicuramente piacere rendere un servizio alla città di Aosta e ai turisti, ma al contempo deve per lo meno rientrare nei costi sostenuti.

- Facciamo anche presente che le ore lavorative che normalmente dedica un titolare in un’attività commerciale, ammontano mediamente dalle 10 alle 12 ore, senza essere rapportato ad un effettivo ritorno economico Siamo sempre a disposizione per ogni suggerimento e proposte di iniziative che possano migliorare il servizio proposto dai commercianti, sempre commisurato all’impegno già elevato dei medesimi.

Confidando nella pubblicazione della presente, cordialità.

Confcommercio VdA ringrazia La Stampa per la pubblicazione della precisazione.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore