Salute in Valle d'Aosta | giovedì 23 novembre 2017 10:20

Salute in Valle d'Aosta | giovedì 10 agosto 2017, 16:29

Assessore Bertschy promuove la 'Carta di Cogne', atout della medicina di montagna

Potenziare la rete di assistenza sanitaria territoriale nelle realtà di montagna. E' questo il principale obiettivo della 'Carta di Cogne', scaturita dal convegno “La Médecine de montagne - Salute, Sicurezza e Accoglienza in montagna”, che si è svolto a Cogne nel giugno scorso.


Documento di indirizzo realizzato sulla base di quel dibattito, delle relazioni raccolte e dell'esito dei lavori dei gruppi di approfondimento durante il convegno, La Carta di Cogne sarà presentata giovedì 17 agosto alle 20,45 nella sala consiliare del municipio del paese ai pied del Gran Paradiso.

"E' stato un bel lavoro di squadra - spiega l'assessore regionale alla Sanità, Luigi Bertschy - che merita di essere ripreso e approfondito. La Carta di Cogne non rappresenta un punto di arrivo ma di partenza, per una sfida che vede al centro le esigenze dell'uomo e la sua capacità di trasformare territori difficili in luoghi di benessere. Le linee guida elaborate costituiscono la traccia su cui lavorare nei prossimi mesi facendo rete, per quanto possibile, anche con altre realtà alpine, nazionali ed estere".

Alla presentazione  interverranno il sindaco di Cogne, Franco Allera, l'ex presidente della Camera dei Deputati, Luciano Violante, il Sottosegretario alle Politiche Sociali, Luigi Bobba, il presidente dell'Associazione italiana medicina di montagna, Guido Giardini, e l'europarlamentare Renata Briano, oltre all'assessore Bertschy.

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore