FEDE E RELIGIONI | domenica 21 luglio 2019 09:36

FEDE E RELIGIONI | 13 luglio 2017, 00:02

Oggi giovedì 13 luglio saint Heri sainte Clelia

“Non dimentichiamo mai che il vero potere è il servizio. Bisogna custodire la gente, aver cura di ogni persona, con amore, specialmente dei bambini, dei vecchi, di coloro che sono più fragili e che spesso sono nella periferia del nostro cuore.” (Papa Francesco)

Oggi giovedì 13 luglio saint Heri sainte Clelia

AGENDA DEL VESCOVO MONS.  FRANCO LOVIGNANA

Venerdì 14 luglio
Vescovado - mattino
Udienze

Domenica 16 luglio
Quart, Monastero Mater Misericordiae - ore 17.30
S. Messa per la festa della B.V. Maria del Monte Carmelo

Martedì 18 luglio
Vescovado - mattino
Udienze

Seminario Maggiore - ore 20.30
Partecipazione all'incontro di formazione dell'OFTAL

Venerdì 21 luglio
Vescovado - mattino
Udienze

Sabato 22 luglio
Partecipazione alla "Promenade à Comboé"
organizzata dall'Accademia di S. Anselmo

Martedì 25 luglio
Vescovado - mattino
Udienze

Venerdì 28 luglio
Vescovado - mattino
Udienze

Domenica 30 luglio
Cattedrale - ore 10.30
S. Cresime degli adulti

Lunedì 31 luglio
Gignod, Cascina delle Suore di S. Giuseppe - ore 18.00
S. Messa per l'inizio del Capitolo delle Suore di S. Giuseppe di Aosta

 

•Le Messager Valdotain celebra giovedì 13 luglio saint Heri sainte Clelia

La Chiesa onora  Santa Clelia Barbieri

Clelia Barbieri nasce il 13 febbraio 1847 a San Giovanni in Persiceto, in provincia di Bologna. I sacramenti dell'iniziazione rappresentano i punti nodali della sua crescita. L'Eucaristia è il centro della sua esperienza mistica e del carisma di fondazione da lei promosso. La prima Comunione, il 24 giugno 1858, le dà un'impronta indelebile: diventa nel senso più autentico «anima da comunione». Nel 1862 entra nel nucleo degli «operai della dottrina cristiana» e si fa sempre più attenta e sensibile alla situazione della Chiesa. Ormai ventenne, sotto la guida lungimirante del parroco don Gaetano Guidi, elabora con un gruppo di amiche (Teodora, Orsola, Violante) un progetto di vita consacrata e di diaconia, in cui si può ravvisare un vero risorgimento al femminile. La presenza instancabile accanto ai piccoli, ai poveri, ai malati, agli emarginati, le merita da parte della gente l'appellativo di Madre. Nel 1878 il cardinale Lucido M. Parocchi, arcivescovo di Bologna, chiamerà «Minime dell'Addolorata» le eredi spirituali di Madre Clelia, morta nel 1870.

Il sole sorge alle ore 5,39 e tramonta alle ore 21,20.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore