Aosta Capitale | domenica 21 luglio 2019 09:36

Aosta Capitale | 13 luglio 2017, 10:27

Aosta: L'Altra VdA, Consiglio e amministrazione allo sbando

Aosta: L'Altra VdA, Consiglio e amministrazione allo sbando

"Siamo di fronte ad una consiliatura allo sbando". Non perde tempo in perifrasi Carola Carpinello, consigliera comunale del Capoluogo durante la conferenza stampa convocata mercoledì 12 luglio nei giardini di via Conseil des Commis.

La scelta dove esternare le critiche al Consiglio e all’amministrazione è una risposta al sindaco  “di recintare l’unico parco nel centro città”.

 

La proposta del sindaco, per Carpinello, “è una decisione che ha oscurato il progetto comunale Evergreen ideato in collaborazione con la Cittadella dei giovani. Questo progetto, sul quale abbiamo dedicato tanto tempo, prevedeva una adozione/riappropriazione del parco da parte della popolazione attraverso una azione di ripulitura e di creazione di eventi".

 

Per L’Altra Valle d’Aosta si devono “pensare soluzioni più semplici in cui la popolazione possa fruire di un parco così bello che molte città ci invidiano non possiamo pensare a creare dei recinti”. Insomma, pre L’Altra Valle d’Aosta gli aostani hanno a che fare “con una consiliatura allo sbando, prigioniera dei veti incrociati della politica con una geografia politica stravariabile che non va da nessuna parte. Abbiamo un Sindaco assolutamente assente che però pontifica su Facebook sui prossimi appuntamenti elettorali. Centoz tramite FB elargisce pillole di saggezza politica ma forse sarebbe meglio se invece di pensare alle elezioni si preoccupasse delle situazione della città da lui governata!".

 

Carpinello ha poi snocciolato “i tanti autogol” della Giunta Centoz: "Che dire della bocciofila chiusa per mancanza di finanziamenti? Cosa dire della messa in mora per il pagamento delle spese legali da parte della ex Segretario generale Eloisa Donatella Danna? La Danna aveva inviato la richiesta via pec sia al Sindaco, sia a tutti i componenti della Giunta regionale, ma nessuno ha letto la mail e hanno appreso la notizia dagli organi di stampa. Si tratta di una situazione paradossale che continua a spiegare lo sfacelo di questa consiliatura”.

 

E popi la ciliegina sulla torta: “Che dire, inoltre, del bando anziani e del fatto che i sindacati siano sul piede di guerra perché i lavoratori non ricevono gli stipendi? Noi da sempre abbiamo denunciato i nostri dubbi ma non siamo stati ascoltati".

 

E Sull’immigrazione Michelina Cottone ha aggiunto: “La sensazione è che il Comune cerchi di tenere con affanno gli equilibri della maggioranza senza governare la città, senza creare una 'cultura dell'accoglienza' e senza saper leggere una comunità che sta cambiando”. Ha poi precisato: “Noi avevano proposto di adottare il sistema Sprar strumento per offrire una cultura dell'accoglienza coniugato con una convivenza pacifica, perché l’accoglienza non si attua erigendo cancelli e recinti".

val.pra.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore