ATTUALITÀ | giovedì 25 maggio 2017 20:21

ATTUALITÀ | venerdì 19 maggio 2017, 18:33

Referendum casinò: Chatrian e Di Matteo sono in grado di rilanciare la nostra casa da gioco?

Dopo l’approvazione da parte della Commissione Morelli del piano industriale e del disegno di legge salvacasinò si è aperto il dibattito. I sindacati minacciano lo sciopero. L’Amministratore unico vede fantasmi che non lo lasciano lavorare ma poi si vanta di non votare in Valle d’Aosta.

La maggioranza afferma che il piano rompe con il passato. L’opposizione Uv Pd Epav sostengono che le audizioni hanno messo in evidenza la debolezza e le criticità del Piano. Risorse insufficienti alle reali necessità, interventi drastici sul personale senza un progetto e un percorso credibile e condiviso, ipotesi di sviluppo spesso banali, ovvie e a volte confuse e indefinite.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore