ATTUALITÀ | lunedì 24 luglio 2017 06:38

ATTUALITÀ | venerdì 19 maggio 2017, 15:38

Da BNI Monte Bianco un aiuto per il Comune di Arquata del Tronto

Il coraggio dei valdostani non trema”: è questo lo slogan con il quale BNI Monte Bianco ha organizzato una serata per raccogliere dei fondi da destinare al Comune di Arquata del Tronto, colpito dal terremoto

Nel corso della serata, che si è svolta ieri, giovedì 18 maggio, presso l’Ecoworking di Quart, l’imprenditore torinese Roberto Marchetti, direttore di BNI Monte Bianco, ha sottolineato l’importanza di iniziative come questa: “BNI è una rete tra imprenditori per creare business: questa sera dimostriamo che questi stessi imprenditori hanno un grande cuore, correndo in soccorso di una popolazione colpita da una grave tragedia”.

A ritirare simbolicamente l’offerta di 2.000 euro devoluta dalle oltre cento persone che hanno preso parte alla serata è stato Michele Franchi, vicesindaco del Comune marchigiano in provincia di Ascoli Piceno.

“Il nostro paese è stato distrutto da quattro terremoti e qualunque sostegno arrivi è gradito e rappresenta un tassello importante per il percorso di ricostruzione che abbiamo intrapreso. Come voi valdostani, siamo gente di montagna: siamo forti, ci diamo da fare e ci rimbocchiamo le maniche per ripartire e per ricostruire le infrastrutture necessarie alla nostra comunità”, ha commentato il vicesindaco ringraziando i presenti per l’iniziativa.

Chi volesse dare il proprio contributo può effettuare un bonifico al Comune di Arquata del Tronto sul conto corrente Intesa San Paolo - Filiale di Arquata del Tronto - causale: “Solidarietà Terremoto” - CODICE IBAN: IT33W0306969370100000000246 - CODICE BIC PER BONIFICI ESTERI "BCITITMM".

La serata ha rappresentato l’occasione anche per illustrare l’attività di BNI: Roberto Marchetti, affiancato da Silvana Rufo, ha illustrato il funzionamento di questo gruppo di lavoro che nella nostra regione ha 34 iscritti, che si riuniscono tutti i giovedì mattina presso la sala conferenze dell’hôtel Milleluci di Aosta.

Scopo principale di BNI è l'aumento del giro d’affari di professionisti e imprenditori grazie allo scambio di referenze e di contatti: all’interno di ogni gruppo di lavoro, nel quale è ammesso un solo rappresentante per categoria professionale, s’instaurano in questo modo relazioni personali con dozzine di professionisti e imprenditori qualificati che permettono ai membri di allargare la propria sfera di contatti e, di conseguenza, di incrementare il proprio giro d’affari.

Nata nel 1985 negli Stati Uniti, la Business Network International (BNI) è l’organizzazione di scambio referenze più vasta e di successo a livello mondiale: in 27 anni si è imposta nel panorama del Networking mondiale con oltre 150.000 Membri in più di 50 Paesi in tutto il mondo.

In Italia fanno parte di BNI più di 1.400 professionisti e imprenditori che hanno scelto il referral marketing come elemento fondamentale della propria strategia commerciale.

red. eco.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore