VIABILITÀ E MOBILITÀ | martedì 19 settembre 2017 20:51

VIABILITÀ E MOBILITÀ | giovedì 18 maggio 2017, 13:02

Trenitalia promette 7 milioni per abbattimento barriere e dotazione tecnologica stazione Aosta

Da sn Paolo Grassi, Fulvio Centoz, Luca Zuccalà, Valerio Lancerotto e Claudio Restano

La riqualificazione della stazione ferroviaria e l'aumento del gradimento da parte degli utenti del trasporto regionale, tramite un deciso miglioramento della puntualità e della regolarità del servizio.

Sono questi i temi di cui hanno discusso oggi il Direttore regionale di Trenitalia, Luca Zuccalà; quello di Rete ferroviaria italiana (Rfi), Paolo Grassi; l'assessore regionale ai Trasporti, Claudio Restano; il sindaco di Aosta, Fulvio Centoz e l'assessore comunale ai Lavori pubblici, Valerio Lancerotto.

"Nella stazione ferroviaria di Aosta - ha spiegato Zuccalà - entro il 2018 saranno avviati interventi di rinnovo e abbattimento delle barriere architettoniche con un investimento di 7 milioni di euro". In particolare, saranno innalzati i marciapiedi a 55 centimetri (standard europeo previsto per i servizi ferroviari metropolitani) per agevolare l'accesso ai treni; saranno inseriti a terra percorsi tattili per non vedenti e installati quattro ascensori con videosorveglianza (uno per marciapiede dal binario 1 al 5).
Nuovo look anche per i sottopassi e per il fabbricato della stazione. Il progetto, in corso di realizzazione a cura di Centostazioni - società del gruppo FS che gestisce 103 stazioni italiane di medie dimensioni -  prevede anche un nuovo sottopasso di collegamento tra la stazione ferroviaria e il terminal dei bus in via Carrel, "per garantire - ha sottolineato Zuccalà - l'interscambio ferro-gomma in assoluta sicurezza".
Gli oltre 60 treni regionali attivi lungo la tratta valdostana trasportano circa 9.000 viaggiatori al giorno lungo 127 chilometri di tratta. "Il trend della puntualità è decisamente positivo - ha riferito il Direttore regionale di Trenitalia - considerato che la puntualità media dei treni in Valle è risultata del 93,2% a marzo e del 92,5% ad aprile, con un aumento del 10,7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno".

Quasi nulle le cancellazioni dei treni: "Abbiamo riscontrato - ha detto Zuccalà - un indice di regolarità (corse effettuate rispetto alle programmate) del 99%, una puntualità reale del 92,4% con soltanto lo 0,9% delle corse cancellate e solo il 2,2% in ritardo per cause direttamente imputabili a Trenitalia". 

Favorevoli anche i risultati dell'ultima indagine demoscopica sul gradimento del servizio - condotta da una società esterna al gruppo FS - che, a fine marzo 2017, ha visto il 92,9% degli intervistati soddisfatti del viaggio nel suo complesso.

 

E ammonta a poco meno di 300 mila euro, la somma destinata dal Comune di Aosta per la riqualificazione e riorganizzazione viaria di piazza Manzetti. Il progetto, che sarà finanziato con il fondo statale del 'Bando periferie', è stato ricordato dal sindaco Centoz. “Il progetto della nuova piazza Manzetti ha per il Comune un valore molto importante – ha spiegato Centoz - perchè è complementare al Piano di Rete ferroviaria italiana e al collegamento della zona sud della città con la zona nord”.

“Rfi si è dimostrata sensibile alle nostre richieste di maggiore sicurezza e migliore viabilità nella zona della stazione - ha commentato l'assessore municipale ai Lavori pubblici, Valerio Lancerotto – esigenze che quando soddisfatte incideranno positivamente sulla vita degli aostani”.

 

p.g.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore