Confidi Valle d'Aosta Informa | martedì 19 settembre 2017 20:41

Confidi Valle d'Aosta Informa | martedì 16 maggio 2017, 16:37

Confidi Valle d’Aosta leader nel sostegno alle piccole medie imprese

"Siamo collocati nella realtà economica valdostana quale strumento che facilita l’accesso a favore delle imprese di tutti i settori, sia quelle tradizionali che quelle alternative mediando tra le aziende ed il sistema creditizio”. Pericle Calgaro, Presidente di Confidi Valle d’Aosta, commenta i dati relativi all’attività del Consorzio svolta nel MESE DI APRILE 2017 che hanno riguardato 31 aziende, 33 pratiche, 47 operazioni di finanziamento per un importo generale  deliberato di quasi 10 milioni di euro così per un importo garantito di oltre 2,5 milioni di euro così riassumibili: FACTORING:                               EURO 5.000.000,00

FIDI A BREVE A REVOCA:              EURO 1.216.000,00

FIDI A BREVE TRANSITORIO:         EURO 2.730.000,00

TOTALE A BREV                         EURO 3.946.000,00

FIDI MEDIO TERMINE:

CHIROGRAFARIO DA 3 A 5 ANNI:     EURO 203.100,00

CHIROGRAFARIO FINO A 3 ANNI      EURO 34.637,62

CHIROGRAFARIO OLTRE 5 ANNI:      EURO 51.100,00

IPOTECARIO OLTRE 10 ANN            EURO 707.020,52

TOTALE A MEDIO TERMINE:          EURO 995.858,04

“I dati – commenta Pericle Calgaro – dimostrano come Confidi Valle d’Aosta continui ad operare nell’ambito di una strategia fortemente voluta anche dalla Regione autonoma Valle d’Aosta, per razionalizzare l’offerta di garanzie collettive su finanziamenti bancari per le piccole e medie imprese locali, con l’obiettivo di allentare i pesanti vincoli all’accesso al credito che si trovano ad affrontare in questa difficile fase congiunturale”.

(Nella foto Secondino Marchetti, Direttore Considi Valle d'Aosta)

Dopo oltre 40 anni di attività il Confidi Valle d’Aosta opera ora con lo status di intermediario finanziario vigilato dalla Banca d’Italia che consente al Confidi di rivestire un ruolo ancora più determinante nel rapporto Banche – Imprese, garantendo a queste ultime servizi ulteriori e più efficaci nell’ottenimento e nella gestione del credito necessario per lo sviluppo dei loro progetti e la crescita della loro competitività sul mercato.

“Un ruolo di sostegno all’innovazione e allo sviluppo delle piccole imprese che è stato rafforzato con l’adesione, dal 2 marzo 2017 a Rete Fidi Italia, della quale fanno parte una dozzina di Confidi aderenti alla Federazione.

“Siamo entrati in Rete Fidi perché con la sua garanzia potenziamo l'accesso ai capitali necessari per la crescita delle imprese  consentendo: - di ottenere un finanziamento di importo maggiore rispetto a quello normalmente concedibile con garanzie proprie; - di finanziare nel medio/lungo termine il debito a breve, migliorando l'equilibrio finanziario ed il rating aziendale; - di beneficiare di migliori condizioni in termini di tassi e durata  grazie alla reciproca collaborazione”.

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore