Eccellenze Valdostane | venerdì 20 ottobre 2017 16:07

Eccellenze Valdostane | mercoledì 19 aprile 2017, 15:00

Sono nove giovani valdostani i primi 'promotori enogastronomici' italiani

Saper presentare e valorizzare i prodotti agroalimentari locali, promuoverli sui social media, organizzare eventi di comunicazione. Sono queste le principali competenze dei primi nove promotori enogastronomici valdostani: gli 'specialisti' della buona tavola sono giovani valdostani tra i 20 e i 26 anni e si sono diplomati all'Institut Agricole.

Hanno ricevuto l'attestato Giulia Cornaz di Gressan, Lara Vigna di Jovençan, Charlotte Glarey di Arvier, Marco Marguerettaz di Saint-Rhémy-en-Bosses, Alessia Battaggia di Donnas, Maria Silvia Peronetto di Hône, Caterina Pizzato di Courmayeur, Jessica Maria Sergi di Aosta e Chiara Venanzio di Pont-Saint-Martin.

L'esame è stato preceduto da un articolato corso di formazione durato circa sei mesi, finanziato dal Fondo sociale europeo e promosso da Projet Formation, sulla conoscenza dei prodotti valdostani, sulla storia dell'alimentazione e sulle principali filiere produttive.
Le lezioni, i laboratori e gli stage aziendali hanno anche riguardato il marketing, la comunicazione e le nuove tecnologie. "Le competenze che questi giovani hanno acquisito - spiega Diego Bovard, esperto del settore e docente del corso - aprono nuove e inedite prospettive lavorative al servizio delle aziende che hanno bisogno di supporto nella comunicazione e nella promozione dei prodotti"È nata una nuova professione in Valle, una figura professionale responsabile dell’ideazione, dell’organizzazione e del coordinamento di eventi ed attività turistiche finalizzate alla promozione del territorio attraverso la valorizzazione di specificità alimentari, di tipo enologico o gastronomico in genere.

valentina praz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore