ECONOMIA | sabato 27 maggio 2017 13:41

ECONOMIA | lunedì 20 marzo 2017, 11:35

Camusso ad Aosta, ‘La campagna referendaria contro i voucher va avanti’

Susanna Camusso con il segretario regionale della Cgl Domenico Falcomatà

"Un decreto, se non viene convertito in legge entro 60 giorni, sparisce nel nulla e da questo punto di vista, saremo un po' sospettosi, ma siccome non abbiamo visto grande slancio pro lavoro in questi anni attendiamo che ci sia la trasformazione in legge". Così il segretario generale della Cgi,l Susanna Camusso, ha spiegato questa mattina ad Aosta la prosecuzione della campagna referendaria per l'abolizione dei voucher e a favore della responsabilità solidale degli appalti.

Il segretario generale della Cgil ha aperto dal capoluogo valdostano la campagna referendaria incontrando gli abitanti del quartiere Cogne nel mercato rionale che si tiene i lunedì in via Mont Fallère. Quando la sindacalista della Cgil, Katia Foletto, l’ha presentata ricordando l’origine operaia del quartiere Camusso ha fatto ampi cenni di assenso; ne era al corrente.

"La seconda ragione per cui non smobilitiamo - ha aggiunto il segretario generale della Cgil - è che il nostro obiettivo non era solo abrogare delle cose ma ricostruire una carta dei diritti universali del lavoro cioè dare risposte di lunga prospettiva e di lungo periodo".

Camusso ha poi visitato il Centro anziani per l‘autogestione poco distante dal mercato. In giornata incontrerà studenti e disoccupati al Convitto Federico Chabod e la popolazione in piazza Des Franchises ed all’Espace populaire.

a. bo.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore