CULTURA | lunedì 24 luglio 2017 12:45

CULTURA | lunedì 09 gennaio 2017, 12:46

La Valle d’Aosta a Bibart con i giovani dell’Unesco

La rassegna pugliese dedicata all’arte accoglie artisti provenienti da venti paesi del globo, tra cui i valdostani: Alessandra Peloso, Ezio Bordet e Fabrizio Brazzale

Terminate le iniziative relative alla Giornata Internazionale dei Diritti Umani, alcuni membri del Comitato Giovani UNESCO Valle d’Aosta, nelle giornate di martedì 10, mercoledì 11 e giovedì 12 gennaio, presenzieranno agli eventi di chiusura della BIBART- Biennale Internazionale d'Arte di Bari e Area Metropolitana, sostenendola e collaborando con il Comitato Giovani UNESCO Puglia.

La rassegna pugliese dedicata all’arte accoglie artisti provenienti da venti paesi del globo, tra cui i valdostani: Alessandra Peloso, Ezio Bordet e Fabrizio Brazzale. Occasione, questa, per stilare un bilancio della manifestazione, che ha coinvolto anche la città di Aosta, grazie alla mostra “3 passi nell’arte”, appena conclusasi con una partecipazione di oltre 740 visitatori in meno di un mese e, organizzata dal Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO – Valle d’Aosta, in collaborazione con l’Assessorato Istruzione e Cultura della Regione Autonoma Valle d’Aosta - Soprintendenza per i Beni e le Attività Culturali, presso il MAR-Museo Archeologico Regionale di Aosta.

Durante il week-end (dal 13 al 15 gennaio) invece, il Comitato regionale sarà presente a Napoli, per la IIa Assemblea Nazionale del Comitato Giovani UNESCO, insieme a 300 giovani provenienti da tutte le regioni d'Italia per incontrare le più alte cariche istituzionali nazionali ed internazionali, oltre a personalità di rilievo del mondo della cultura e dell’imprenditoria.

L’obiettivo della manifestazione, è il lancio in Italia della campagna internazionale promossa dall’UNESCO a Parigi: #UNITE4HERITAGE (uniti per il patrimonio culturale), motto con il quale si è dato vita ad un movimento globale impegnato nella salvaguardia e nella promozione del patrimonio culturale e della diversità.

Il Comitato valdostano parteciperà all’evento, presentando i progetti e le iniziative organizzate sul territorio nell’anno trascorso, oltre a prendere parte ai meeting di progetto e alle sessioni plenarie; le indicazioni emerse dagli incontri saranno attuate su scala regionale. Molti i nomi di rilievo nazionale e internazionale tra i relatori e gli ospiti: Irina Bokova, Direttore Generale UNESCO (in collegamento da Parigi); Franco Bernabè, Presidente Commissione Nazionale Italiana per l'UNESCO; Ilaria Borletti Buitoni, Sottosegretario al Ministero per i beni e le attività culturali e il turismo; Luigi De Magistris, Sindaco di Napoli.

Da Napoli, il comitato, insieme con oltre 300 delegati provenienti da tutta Italia, si lancerà in un importante piano annuale di valorizzazione e promozione tra i giovani dello straordinario patrimonio culturale italiano.

Il Comitato guarda al futuro con un grande senso di responsabilità e speranza e si sente pronto a fare la propria parte, al fianco della Commissione Nazionale Italiana per l'UNESCO.

red. cul.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore