AMBIENTE | giovedì 23 marzo 2017 13:20

AMBIENTE | martedì 20 dicembre 2016, 11:00

Valle d’Aosta virtuosa per raccolta differenziata rifiuti elettronici

Una guida, nata dalla collaborazione tra Ecodom e Cittadinanzattiva, sarà distribuita in tutte le regioni italiane per informare i cittadini su cosa sono i rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche e qual è il giusto modo di smaltirli. Conb la Valle d’Aosta virtuose solo le province Italia solo quattro province virtuose Olbia-Tempio, Como, Aosta e Sassari

I valdostani producono mediamente poco più di 8 chilogrammi all'anno di rifiuti elettronici. Una quantotaà che collaca la nostra regione tra le più virtuose con le province di Olbia-Tempio Como e Sassari.

Più in generale, iIn Italia, la quantità di Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (i cosiddetti RAEE) raccolti e riciclati è in aumento, ma per merito di poche aree geografiche: nel 2015, infatti, solo in 49 province la situazione appare in miglioramento rispetto agli anni precedenti, mentre in 40 province la raccolta è ancora al di sotto dei 4 kg per abitante (target in vigore fino al 31 dicembre 2015).

Solo 4 province superano non solo il target 2015 ma addirittura quello fissato per il 2016, che prevede per l’Italia una raccolta pro-capite pari a circa 7,5 kg per abitante: Olbia–Tempio (10,23 kg), Como (10), Aosta (8,24) e Sassari (7,92).  In altre 3 province la situazione è rimasta stabile, mentre in ben 58 province è addirittura peggiorata rispetto a cinque anni fa: senza un deciso cambio di passo, appare irrealistica per il nostro Paese la possibilità di raggiungere l’obiettivo di circa 10 kg per abitante stabilito  dalla Comunità Europea per il 2019.

La più alta media pro-capite si riscontra nelle regioni del Nord: Valle d’Aosta, Trentino e Friuli;  in forte ritardo, invece, il Sud con Campania, Sicilia e Puglia.

A fornire questi dati è lo studio dell’ Osservatorio Prezzi e Tariffe di Cittadinanzattiva su dati 2015 del Centro di Coordinamento RAEE, che ha evidenziato come, negli ultimi mesi, in diverse città italiane sia esploso il problema dei rifiuti ingombranti e da apparecchiature elettriche ed elettroniche.

Per fronteggiare questo problema e spiegare ai cittadini cosa sono i RAEE e quale sia il modo migliore per smaltirli, Ecodom (il principale Consorzio operante in Italia nella gestione dei RAEE) e Cittadinanzattiva hanno realizzato una guida dal titolo: “Rifiuti elettrici ed elettronici: come fare?”, che sarà distribuita in 10.000 copie presso tutte le sedi locali di Cittadinanzattiva (una per regione) e sarà disponibile on line, tramite i social network e i siti di Cittadinanzattiva  e  di Ecodom.

g.b. de gattis

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore