ATTUALITÀ POLITICA | venerdì 24 febbraio 2017 09:39

ATTUALITÀ POLITICA | lunedì 19 dicembre 2016, 09:00

Roma, M5S grida onestà... ma agli altri

"Parigi val bene una messa" celebre frase pronunciata da Enrico di Navarra nel '500 quando, pur essendo protestante, si convertì alla religione cattolica per essere il re francese.

"Roma val bene anche la corruzione", questo ci sembra di capire dai tentativi dei cinque stelle dopo l'arresto di Marra, capo del personale e non uno dei tanti dipendenti del comune di Roma, di cercare una soluzione pur di non mollare la città. Ma non erano loro i "puri ", "integerrimi"," inflessibili", "onesti", "corretti",  intransigenti", "incorruttibili",  non erano loro che di fronte alle difficoltà degli avversari gridavano "a casa", "vaffa" e chiedevano con veemenza le dimissioni?

Ormai da mesi la giunta Raggi sta affrontando una serie continua di difficoltà, non riuscendo a governare la città e con un entourage colpito dalla giustizia.

EBBENE, se questa situazione fosse stata vissuta da qualche altro partito sarebbero stati tutti in piazza a gridare "onestà", "ridate Roma ai cittadini".

INVECE i leader m5s sono stati chiusi in una stanza di hotel a cercare di trovare una soluzione lontanissima dai principi del movimento, in barba ai cittadini, solo per salvare la loro immagine e il loro potere.

Diversi dai partiti della prima repubblica? Direi di no, quelli erano molto più dignitosi, voi cittadini cosa ne pensate? I grillini stanno cercando di aggiustare la grave questione, alla faccia degli elettori romani, con una decisione piena di compromessi, per salvare le loro poltrone attuali e quelle ipotetiche future (speriamo per l'Italia di no), non hanno nemmeno tentato di fare una critica più profonda e trasparente.

TROPPO  rischioso. Roberto Saviano ha dichiarato che le responsabilità delle scelte e della conduzione della Raggi sono a carico anche dei due leader telegenici del movimento, due che hanno sempre gridato "onestà " con grande veemenza.

L'omertà attuale di questi ci insegna che chiedere l'onestà agli altri vale poco se non si riesce a pretenderla in casa propria. Alla prossima puntata, anche se ormai è evidente che il m5s si sta divorando tutti i suoi principi, ai quali i cittadini avevano guardato con qualche speranza di cambiamento. Pazienza, speriamo solo che, se non vogliono proprio avere una faccia da "vaffa", d'ora in avanti facciano silenzio totale sui comportamenti degli altri.

la Cicala valdostana

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore