Zona Franca | venerdì 20 gennaio 2017 10:46

Zona Franca | sabato 26 novembre 2016, 21:30

L'OPINIONE DI UN LETTORE: Con il referendum ci hanno riempito le tasche

Referendum si,referendum no.

Fra pochi giorni saremo chiamati a votare sulla riforma costituzionale. Meno male!!!!! meno male che arriva il 4 dicembre perché i cittadini non ne possono più, ne hanno veramente piene le "tasche".

Piene le tasche per i toni del confronto, piene le tasche per le numerose e poco costruttive trasmissioni radio e televisive, piene le tasche per gli insulti reciproci, piene le tasche per essere entrati poco nel merito della riforma ed essersi soffermati solo sulla personalizzazione.

Se lo spirito dell'attuale campagna elettorale dovesse ripetersi negli eventuali prossimi referendum, l'augurio è quello di avere un referendum ogni 50 anni. Certo che le similitudini tra il referendum sul pirogassificatore e quello costituzionale di questi giorni sono molte.

Abbiamo visto, in occasione del referendum sul pirogassificatore, una parte dei valdostani che si sono recati a votare non per sensibilità ambientale, ma per esprimere un voto contro il Presidente Rollandin.

Quindi non PER qualcosa, ma CONTRO qualcuno.

Oggi assistiamo, per il referendum costituzionale, alla stessa situazione.

Molti andranno a votare non PER o contro la modifica della costituzione ma CONTRO Renzi.

POVERI REFERENDUM

Cittadino con le tasche piene.

Risponde il Direttore

Caro Lettore dalle tasche piene concordo. La sua analisi è chiarissima. Nella peggiore delle ipotesi per la nostra misera Petite Patrie nulla cambia, ma abbiamo la possibilità di mandare definitivamente al gerontocomio della politica le cariatidi che ci hanno fatto precipitare nella situazione in cui ci troviamo. p.m.

Un Lettore con le tasche piene

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore