AMBIENTE | domenica 21 luglio 2019 09:39

AMBIENTE | 11 marzo 2015, 18:10

AMBIENTE: Quartiere Dora; residenti preoccupati per inquinamento aria

AMBIENTE: Quartiere Dora; residenti preoccupati per inquinamento aria

Dal Pomeridiano - 

''Ci sono giorni in cui l'aria è irrespirabile. Impossibile affacciarsi alle finestre. Ho visto bruciare grandi quantità di gomma e plastica in un bidone. L'intervento dei vigili del fuoco ha scongiurato il peggio, ma l'area è stata invasa da un fumo nero e denso. Gli autori del mega falò se la sono data a gambe. Hanno fatto sparire la cenere e lavato il bidone''. Preoccupazione e rabbia fra i residenti del quartiere Dora. Più febbrile la protesta degli inquilini del condominio al numero 15 di via Berthet.

''Non possiamo neppure stendere la biancheria sui balconi perché, più volte, l'abbiamo ritirata con un colore grigiastro.''. Una donna, in particolare, si spinge a ipotizzare un incremento di casi di tumore proprio nel suo condominio. ''La concentrazione di veleni è più elevata che in altre zone della città'', dichiara. La parola a Giovanni Agnesod, direttore dlel'Agenzia Regionale Protezione Ambientale.

''Il monitoraggio del PM10, le polveri sottili, rilevato lo scorso anno - assicura - dimostra una concentrazione di 19 microgrammi al metro cubo. Vale a dire una media annuale inferiore del 50 per cento rispetto a quanto sancito dalla legge nazionale. Invito, in ogni caso, i cittadini a collaborare, telefonando, al Corpo Forestale Valdostano quando vedono fuochi sospetti. Perplesso è anche il dottor Marco Musi, oncologo, direttore dell'Hospice, la struttura realizzata all'ospedale Beauregard per accogliere malati terminali.

''Un'incidenza di malattie oncologiche è verificabile soltanto dopo un approfondito studio epidemiologico'', dice. ''Verificherò, sul posto, la situazione, chiedendo informazioni dettagliate'', annuncia l'assessore comunale all'Ambiente Delio Donzel. La direzione della Cogne Acciai Speciali ha investito milioni di euro per dotare l'azienda di dispositivi di ultima generazione mirati a garantire emissioni il meno inquinanti possibile. Come dimostrano le costanti rilevazioni sulla qualità dell'aria nella zona, in particolare.

sandra lucchini

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore