EVENTI E APPUNTAMENTI | giovedì 18 luglio 2019 13:49

EVENTI E APPUNTAMENTI | 11 marzo 2015, 14:51

ARTE: Philippe Daverio presenta il suo ultimo libro al Forte di Bard

Philippe Daverio

Philippe Daverio

Philippe Daverio è  molto conosciuto ed apprezzato non solo per il suo lavoro di critico d’arte ma anche per l’abilità di divulgatore in televisione.  L’occasione di ascoltarlo dal vivo è data dall’Associazione Forte di Bard che organizza domenica 15 marzo, alle 16, nella sala conferenze Archi Candidi, un incontro con il noto critico d’arte e giornalista Philippe Daverio che presenterà il suo ultimo libro, edito da Rizzoli, “Il secolo spezzato delle avanguardie”, in cui tratteggia i movimenti che hanno inciso profondamente sulla cultura e sulla società del secolo scorso.

L’iniziativa è inserita nell’ambito della mostra “Astrattismo in Europa. Kandinsky, Popova, Majakovskij, Malevič”, visitabile al Foryte di Bard sino al 2 giugno, «Questo libro ha uno scopo: non ammaliare ma ammalare il lettore. – spiega Daverio nella prefazione - Vorremmo fare di voi lettori, dei patiti dell’argomento e farvi uscire dall’ovattata noia del museo tradizionale e consentirvi di scoprire il virus che si nasconde in fondo all’anima d’ogni uomo e donna d’Occidente, cioè la contorsione della sua modernità.»  Nel volume, caratterizzato da un ricco apparato iconografico, l’autore affronta la molteplicità e le sfaccettature dell’arte novecentesca e analizza le varie espressioni artistiche che fanno capo al cosiddetto secolo breve ‒ il secolo spezzato del titolo, appunto ‒ racchiuso fra l’illuminazione elettrica del cielo di Parigi dall’alto della Tour Eiffel per l’Expo del 1889 e il lampo devastante del fungo atomico a Hiroshima.

«Mettere ordine in una matassa così intricata è di per sé operazione intollerabile, oppure ambizione ingenua, tentare piccoli codici di lettura è invece opportuno» spiega Daverio. Molti sono gli artisti citati oggetto di confronti e collegamenti fra i diversi stili pittorici e creativi. Tra i più importanti, Louise e Auguste Lumière, Paul Cézanne, Gustave Klimt, Umberto Boccioni, Giacomo Balla, Vasilij Kandinskij, Paul Klee, Giorgio De Chirico e Pablo Picasso.

L’ingresso all’evento, comprensivo dell’ingresso alla mostra “Astrattismo in Europa. Kandinsky, Popova, Majakovskij, Malevič “è di 6euro, con prenotazione obbligatoria allo 0125 833816 o via mail all’indirizzo prenotazioni@fortedibard.it.

agostino borio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore